Conversazioni su Fede e immagini del Divino

Come e chi continuare a credere.

Introduzione all’edizione 2013/2014

Incredulità di San Tommaso, Andrea del Verrocchio. Museo di Orsanmichele
Incredulità di San Tommaso, Andrea del Verrocchio. Museo di Orsanmichele

Quali sono le possibilità della fede oggi? E’ possibile credere come nel passato? Ma soprattutto, a quale Dio corrisponde il nostro credere?

Muovendo da queste domande, il percorso intende suscitare delle riflessioni critiche su tutte quelle immagini di Dio, parziali o negative, spesso legate a modelli e situazioni del passato, che impediscono di varcare con serenità la soglia della fede cristiana e di scorgerne tutta la sua potenziale bellezza.

Sarà un viaggio critico e affascinante nella misura in cui ci lasceremo provocare e saremo disposti a mettere in crisi alcune forme e alcune immagini di Dio e di fede che fino ad oggi ci hanno accompagnato.


Io dico di no a quelle rappresentazioni di Dio, che lo presentano come essere zeusico o faraonico, cui non mancano neppure i flabelli, che non solo umiliano la coscienza, ma rappresentano un vero e proprio disasatro teologico; di qui trae il suo miglior alimento l’ateismo.
E in realtà, cari amici in quanti di noi, il vero volto di Dio è occultato e non manifestato?
(I. Mancini)